Il business crescente delle case prefabbricate in legno

Il business delle case prefabbricate in legno

Case prefabbricate in legno, queste sconosciute. In Italia, ancora poche persone conoscono veramente i prefabbricati in legno. Il settore sta vivendo comunque una certa espansione, ma c’è bisogno di informare bene il pubblico su cosa siano davvero queste particolari soluzioni abitative.

Che cosa è una casa prefabbricata

Per casa prefabbricata si intende un edificio costruito con elementi precedentemente realizzati in stabilimento. Questi elementi pronti vengono poi assemblati in cantiere per realizzare la casa vera e propria. La maggior parte di queste sono realizzate in legno lamellare, ma si possono trovare anche prefabbricati in cemento. Il materiale principale è il legno, ma vengono usati altri materiali quali acciaio e vetro per le rifiniture e le strutture di sostegno. La particolarità di usare moduli prefabbricati fa in modo che i tempi di realizzazione siano notevolmente minori rispetto a quelli necessari per costruire edifici tradizionali in muratura. Il risparmio di tempo si traduce poi in risparmio economico. Un’altra peculiarità risiede nel rispetto dell’ambiente che caratterizza queste abitazioni. Si tratta, infatti, di costruzioni ecosostenibili che fanno largo uso di fonti di energia rinnovabili, quali i pannelli fotovoltaici. Infine, le case prefabbricate sono antisismiche, in quanto la struttura in legno è molto elastica e capace di ben sopportare le onde sismiche senza subire danni. Ulteriori informazioni sulle case prefabbricate in legno sono disponibili sul sito http://www.domus-green.com/.

Le tipologie di case prefabbricate

Le case prefabbricate sono altamente personalizzabili sia nei dettagli che nella tipologia e metratura. Le tipologie standard proposte dai costruttori variano da abitazioni solo piano terra, piano terra e mansarda, fino a due piani e mansarda. Poi ci sono le villette unifamiliari e bifamiliari a schiera, o i piccoli condomini di 3 o 4 piani. Viste le caratteristiche strutturali, non si superano mai i 4 piani, dato che l’aumentare dell’altezza riduce la stabilità di un edificio. È importante sottolineare che, nonostante la grande libertà di progettazione, prima di decidere tipologia, volume e metratura, occorre verificare i permessi legislativi. Alcune caratteristiche delle abitazioni devono sottostare alle norme fissate dal Piano Regolatore del comune in cui si costruisce. Come le case tradizionali in muratura, anche quelle prefabbricate devono rispettare le norme inerenti l’edilizia privata.

Come si costruisce una casa prefabbricata

La fasi di realizzazione di una casa prefabbricata in legno sono diverse da quelle per gli edifici in muratura. Innanzitutto, si procede alla realizzazione dei componenti in fabbrica, cioè le pareti, le finestre, le porte e gli altri elementi. Poi si passa a preparare il cantiere sul luogo in cui sorgerà l’abitazione. A questo punto, si realizzano le fondamenta, formate solitamente da una piattaforma di cemento armato. Concluse le fondamenta, si inizia l’assemblaggio dei componenti partendo dal posizionamento delle pareti e dalla predisposizione degli impianti. Poi si posizionano i soffitti o gli altri eventuali piani. Poi si realizza l’assemblaggio vero e proprio delle pareti e si costruisce la copertura o il tetto. Concluso lo scheletro della casa, vengono realizzati gli impianti. Nella modalità di consegna chiavi in mano, completa di tutto, si aggiungono anche la posa dei pavimenti e dei rivestimenti, il montaggio delle porte e delle finestre, e la realizzazione delle rifiniture.

Readers Comments (1)

  1. Vorrei piu informazioni, un numero telefonico per contattarvi, grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published.


*