Cosa fare se un cane tenta di mordere

Cosa fare se il cane tenta di mortdere

Purtroppo non sono rari i casi di cronaca che raccontano di persone morse o aggredite da un cane, anche di famiglia o di conoscenti, che mostra all’improvviso la sua indole aggressiva nonostante padroni, amici e vicini di casa dichiarino a fatto compiuto la completa innocuità dell’animale.

Alcuni sostengono che ci siano razza di cani inevitabilmente più aggressive di altre, altri invece sostengono che non esistono cani aggressivi per nascita o natura, ma che l’animale è semplicemente portato a sviluppare comportamenti rabbiosi o cattivi solo a seguito di percosse, soprusi e maltrattamenti. Anche i veterinari sostengono tesi diverse, ma quello che è importante fare in questi casi è non mettersi mai in situazioni pericolose e imparare a capire quando un momento in presenza di un cane potenzialmente aggressivo può diventare rischioso.

Nel caso in cui ci si trovi in una situazione del genere, con un cane che si manifesta aggressivo all’improvviso, è importante restare calmi, anche se è normale essere presi dalla paura davanti a un cane inferocito che mostra le sue fauci. Assolutamente da non fare è iniziare a correre all’improvviso, con movimenti bruschi, per non innervosire ulteriormente l’animale che potrebbe lanciarsi in un inseguimento ed essere avvantaggiato dalla sua velocità.

Se vi trovate vicino a un cane che manifesta l’istinto di mordervi, non mettevi di fronte a lui, ma cercate di stargli di lato, in modo che un eventuale e improvviso attacco vi metta al riparo da un morso che potrebbe colpirvi rovinosamente in pieno volto. Anche se siete spaventati, cercate di essere sempre vigili e di guardare attentamente l’animale per anticiparne le mosse e per coprirvi, all’occorrenza, il volto e il collo, le parti del corpo che, se colpite, possono andare incontro a gravi lesioni, anche mortali.

Cercate di mantenere sempre lo sguardo sul cane e di non muovervi a scatti. Quando il cane mostra l’intenzione di indietreggiare, fatelo anche voi, ma senza voltargli mai le spalle, per proteggervi da eventuali attacchi di sorpresa, che potrebbero atterrarvi e rendervi vulnerabili a qualsiasi tipo di morso. In caso di cane randagio che mostra un’indole cattiva, la cosa più importante è allontanarsi dal pericolo, ma se siete in presenza di un cane che si mostra aggressivo è necessario capire chi è il padrone responsabile dell’animale e quali sono i motivi che spingono il cane a questi comportamenti.

Molti padroni, purtroppo, spingono i propri cani all’aggressività per diversi motivi. Sono molti, purtroppo, i casi in cui gli animali vengono impiegati in massacranti e violenti combattimenti clandestini, che scatenano i loro istinti più feroci anche in presenza di normali persone che con loro si mostrano innocui. Se avete un dubbio del genere, non esitate a contattare le autorità competenti; le forze dell’ordine prima di tutto e un’associazione impegnata nella tutela e nella difesa degli animali. Lo stesso vale nel caso in cui abbiate il sospetto che il cane si manifesti aggressivo a causa di maltrattamenti subiti dal padrone stesso.

Imparare a conoscere i comportamenti del cane

Essere morsi da un cane, tuttavia, rimane un’eventualità rara, eccezionale, ed è importante sapere che la maggior parte delle volte i cani mordono perché, dal loro punto di vista ed escluse le eventualità in cui un cane sia di indole cattivo e rabbioso, hanno un valido motivo per farlo.

Anche un cane domestico, mansueto e all’apparenza tranquillo può tentare di mordere se, per esempio, lo priviamo dell’osso che sta mangiando con tanta passione. In altri casi, invece, il cane può cercare di mordere se tentiamo di togliere un gioco o un oggetto con cui al momento sta giocando. Questo può avvenire, per esempio, nel caso in cui si accolga in casa un animale che arriva dal canile. Nessuno può conoscere veramente quali soprusi abbia subito il cane, costretto in canile a condividere lo spazio con altri animali, magari più grandi e aggressivi di lui.

In questo caso può essere utile l’intervento di un addestratore o di un educatore, che cercherà di entrare in contatto con l’animale per capire qual è il suo carattere e la sua indole per rendere la convivenza con la famiglia che lo ha accolto più agevole. Questo è molto importane soprattutto se in casa ci sono di bambini; a volte i piccoli si mostrano maldestri con l’animale, tendono a urlare, a spaventarlo e questo potrebbe provocare reazioni di stress che possono portare al tentativo di mordere, anche se il cane si mostra innocuo.

Commenta per primo!

Lascia un commento

Your email address will not be published.


*